Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Programma 2015 di Atelier Sì

Attività inserita nell’art. 45 e suddivisa per obiettivi

Obiettivo A

L’artista visiva sudafricana Katherine Bull è in residenza nell’ottobre 2015 per approfondire (ed aprire al pubblico attraverso due live e un workshop) i temi della propria ricerca artistica e performativa scegliendo come campo di ricerca il quartiere San Vitale. Al centro del lavoro il rapporto tra atto performativo, spazio urbano, disegno digitale, territorio e paesaggio. 

Il duo franco-israeliano Winter Family è in residenza al Sì nel mese di novembre 2015 per presentare all’interno della chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano il loro live Brothers! e per creare Red Sugar, un'opera unica e inedita (un live audio-visivo) dove le loro performance musicali vengono incastonate all'interno di un immaginario visivo analogico creato appositamente da Giovanni Brunetto. 

Obiettivo B

La residenza della compagnia di artisti under 35 Dewey Dell si svolge con lo scopo principale di avviare la ricerca sulla prossima produzione teatrale in collaborazione con il musicista Massimo Pupillo degli ZU, e contribuisce a delineare le basi di ricerca per il nuovo spettacolo Sleep Technique, che debutta a febbraio 2017 a Tanzfabrik, Berlin. Inoltre - per contribuire alla maggiore visibilità del lavoro della compagnia - è prevista la presentazione delle loro produzioni Cinquanta urlanti quaranta ruggenti sessanta stridenti (ottobre 2015) e di Marzo (aprile 2016). 

Durante la residenza al Sì (marzo-maggio, luglio, dicembre 2015) Cosmesi – il gruppo di ricerca fondato nel 2001 da Eva Geatti e Nicola Toffolini – lavora sullo spettacolo Di Natura Violenta che debutta al Festival Drodesera 2015 a Dro (agosto 2015). In conclusione della residenza Cosmesi presenta il lavoro al Sì e al pubblico bolognese (dicembre 2015). Cosmesi partecipa inoltre al Spacetime Sì Opening (ottobre 2015) con la performance A proposito del contenuto.

SCARICA LA SCHEDA DEGLI ARTISTI IN RESIDENZA

Obiettivo C

Nel febbraio 2015 l’Atelier Sì è sede del progetto Residenza rom e sinti, un percorso di reciproca conoscenza tra rom, sinti e gagé (non rom) che culmina in tre giorni di attività (una mostra dell’Associazione 21 luglio, un concerto di Jovica Jovic, un convegno e uno spettacolo a cura del Comune di Bologna, proiezioni di film documentari di Zalab, appuntamenti di networking e workshop) realizzati grazie anche al contributo dei Progetti Europei Roma-Net Pilot e Roma Matrix. 

Verde è invece il titolo della soluzione visiva dell’artista visivo Luca Bertolo per il Nulla (il foyer dell’Atelier Sì) realizzata grazie al coinvolgimento degli alunni della Scuola Elementare Guido Reni di Bologna e inaugurata in occasione di Arte Fiera 2015.
Unici limiti all’immaginazione dei bambini con cui l’artista ha collaborato e che poi hanno materialmente realizzato l’opera: il colore verde, con le sue infinite sfumature, e la linea di confine che delimitava l’altezza massima dell’intervento.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/03/2017 — ultima modifica 21/03/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali