Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Programma 2017 di Atelier Sì

Attività inserita nell’art. 45 e suddivisa per obiettivi (A, C)

Obiettivo A

Nel mese di febbraio sono in residenza LFKs – collettivo artistico internazionale con sede a Marsiglia e Berlino – per lavorare sul riallestimento del capitolo Undying Love, parte della più complessa opera musicale VitaNONnova / Black Panther Party / Une Situation Huey P. Newton. L’opera evoca la storia del Black Panther Party (BPP) evidenziandone gli aspetti critici, non per biasimo ma considerandoli come la risposta ad una situazione sociale, urbana, razziale e politica esistente. Durante la residenza al Sì l’autore J.M. Bruyère, il compositore T. Arredondo, il tenore A. Swan incontrano il pianista M.R. Arevalos. Lo spettacolo è introdotto dall’incontro con gli artisti e dalla conferenza di Ilenia Caleo La lingua del collettivo LFKs, il linguaggio del Black Panther Party. In collaborazione con Kinodromo viene inoltre presentata la web serie generativa Tour-Réservoir.

Nel mese di marzo sono in residenza Fanny&Alexander, bottega d’arte fondata a Ravenna nel 1992 da Luigi De Angelis e Chaira Lagani. Nel centro della residenza artistica di Fanny & Alexander è il lavoro di traduzione dei 15 libri di Oz di Frank Baum che Chiara Lagani sta svolgendo per Einaudi. Il lavoro darà vita a un volume della collana dei “Millenni” che uscirà nell’autunno del 2017. Inoltre, durante la residenza, Fanny & Alexander presenta al pubblico bolognese lo spettacolo Discorso grigio, parte integrante del progetto sul discorso politico, tema cardine della programmazione del Sì 2016/17 Fuori la lingua! Discorso grigio esplora le forme e le retoriche degli interventi politici ufficiali giocando con i luoghi comuni dell’oratoria politica ed esaltando le potenzialità di una parola calata in una drammaturgia intrecciata e volutamente sorprendente.

Tra maggio e ottobre è in residenza la coreografa e performer Giorgia Nardin per lavorare sulla prima tappa (Minor Place) del progetto più ampio Side Acts. L’interesse dell’artista è quello di ricercare, attraverso lo studio dei molteplici vocabolari, un modo di stare nel corpo (e in scena) che parli del sostegno/supporto, del rendersi disponibili e devote in funzione della messa in risalto di qualcosa oltre a sé. Inoltre, Minor Place intende generare una serie di immaginari che pongano l’accento sull’autoaffermazione del corpo, il suo riscatto attraverso lo sguardo del pubblico e il piacere che ne consegue. Giorgia desidera aprire una riflessione sulle molteplici letture della femminilità in relazione al supporto, ai ruoli apparentemente secondari e a quelli che non occupano posizioni dominanti. Il lavoro sarà presentato in autunno 2017 all’Atelier Sì nell’ambito di Gender Bender Festival.

Durante l’anno Fabrizio Favale / Le Supplici continua il lavoro su Circeo, già iniziato nel 2016. La nuova creazione prende le mosse dal nome del noto promontorio affacciato sul Mar Tirreno, luogo mitico di approdo di Ulisse e incontro con Circe. Questo lavoro nasce attorno a un’ipotesi di “non-disegno” coreografico e spaziale, dove ciò che resta è pura circolarità.

SCARICA LA SCHEDA DEGLI ARTISTI IN RESIDENZA

Obiettivo C

In collaborazione con Cheap Street Poster Art, nell’ambito di ART CITY Bologna in occasione di ARTE FIERA 2017, l’artista visivo Giulio Vesprini in collaborazione con un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, realizza per il Nulla (il foyer del Sì) SharedSpaces, un’installazione ambientale sul supporto carta, incentrato sul concetto di “Archigrafia”, la sintesi di una metodologia che integra architettura e grafica in un dialogo attivo con la città, sviluppandosi attraverso le principali pratiche dell’arte urbana.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/03/2017 — ultima modifica 21/03/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali