Programma 2017 di Cento Teatrale MaMiMò

Attività inserita nell'art. 45 e suddivisa per obiettivi (A, B, C)

Obiettivo A

  • Idiot Savant - Milano
    La residenza della compagnia Idiot Savant è stata basata sul progetto di spettacolo 2084 Apocalisse, tributo a tutta la narrativa e cinematografia distopica e post-apocalittica, da Aldous Huxley in poi. Il processo creativo si è concentrato sull’indagine dell'attitudine umana all'attesa della fine: ogni generazione, ogni epoca, ogni società ha pensato (forse sperato?) che sarebbe stata testimone oculare della fine di tutte le cose. Così è nata l’idea di provare ad ambientare lo spettacolo in un’epoca molto successiva alla nostra, in cui l'apocalisse, o qualcosa di molto simile, c'è veramente stata, ma gli abitanti, incredibilmente, continuano a considerarla imminente e mai presente. Il primo periodo di residenza (luglio 2017) è stato incentrato sulla ricerca drammaturgica e sulla creazione, scenica e testuale, dell’universo in cui prenderanno vita i protagonisti. L’obiettivo della seconda parte (dicembre 2017), che avrà luogo in dicembre, sarà quello di creare un vero e proprio spettacolo ambientato nel futuro, provando a rendere la messa in scena realistica e credibile, inserendo le dinamiche relazionali. La compagnia viene affiancata da personale del Centro Teatrale MaMiMò che fornirà consulenza sia in ambito artistico che tecnico. Questo modus operandi nasce dal pensiero che la residenza possa servire a sviluppare con maggiore forza l’identità, la specificità e la personalità teatrale della compagnia ospitata con un dialogo dialettico con la nostra realtà artistica. Le consulenze, programmate e concordate insieme, si svolgeranno nel pieno rispetto dell’identità artistica della compagnia, incentrandole su un confronto operativo e programmatico del lavoro. Nella seconda parte, con il procedere del lavoro sullo spettacolo, verranno portate avanti le consulenze di tipo organizzativo (produzione – distribuzione – promozione).
    Luogo di svolgimento della residenza: Teatro Piccolo Orologio / Sala Prove Centro Teatrale MaMiMò
    Durata della residenza: 20 giorni fra luglio e dicembre 2017
    Debutto previsto: prova aperta a dicembre 2017.

Obiettivo B

Programmazione di spettacoli realizzati in residenza presso la propria sede:

  • 30-31/03/2017 Peter Pan guarda sotto le gonne
    produzione Compagnia The Baby Walk con il sostegno di Campo Teatrale, n. 2 recite.

Programmazione di spettacoli realizzati in residenza presso altri titolari di residenza partecipanti al Progetto Interregionale:

  • Io, Pindaro e Lapalisse
    n.1 recita presso Spazio Manifattura K- Associazione K a Pessano Con Bornago(MI). Compagnia Two Little Mice, in residenza presso Associazione K., titolare di residenza, riconosciuta tale come da art. 45 – D.M. 1.7.2014.

Programmazione di spettacoli realizzati da artisti emergenti:

  • 08/04/2017 Alfredino – L’Italia in fondo al pozzo
    Spettacolo di e con Fabio Banfo, regia di Serena Piazza. Produzione Effetto Morgana. Vincitore del DoIt Festival di Roma 2017. n. 1 recita;
  • 09/12/2017 Rivelazione- Sette meditazioni intorno a Giorgione Spettacolo della compagnia Anagoor, drammaturgia Laura Curino, Simone Derai, Maria Grazia Tonon, con Paola Dallan e Marco Menegoni, regia Simone Derai. Produzione Anagoor, Co-produzione Operaestate Festival Veneto, Centrale Fies. Anagoor riceve premio ANCT 2016 (Associazione Nazionale dei Critici Teatrali) per l'innovativa ricerca teatrale. n. 1 recita.

Programmazione di spettacoli realizzati da artisti under 35:

  • 30 -31/03/2017 Peter Pan guarda sotto le gonne
    Spettacolo di Livia Ferracchati e Greta Cappelletti con Linda Caridi, Luciano Ariel Lanza, Chiara Leoncini e Alice Raffaelli. Regia di Livia Ferracchiati.
    Produzione Compagnia The Baby Walk con il sostegno di Campo Teatrale. n. 2 recite;
  • 10/03/2017 Amorosi Assassini
    Spettacolo di e con Valeria Perdonò con Marco Sforza. Produzione Ars Creazione e Spettacolo. n. 1 recita;
  • 29/04/2017 Ritratto di donna araba che guarda il mare
    Spettacolo di Davide Carnevali con Alice Conti, Michele Di Giacomo, Giacomo Ferraù e Giulia Viana. Regia di Claudio Autelli. Produzione Lab121. n. 1 recita;
  • 14/10/2017 Io, Pindaro e Lapalisse  
    Scritto e diretto da Riccardo Sirignano, con Ludovico D'Agostino, Giuseppe Scoditti, Simone Formicola, produzione Two Little Mice. n. 1 recita. 

Obiettivo C

Un elemento di forza del progetto di residenza del MaMiMò consiste nel rapporto con il territorio e con il pubblico di riferimento che il centro teatrale coltiva da anni. L’attività di formazione e avvicinamento al teatro svolta dalla Scuola di teatro MaMiMò, il coinvolgimento del pubblico del Teatro Piccolo Orologio in incontri e attività extra spettacolo sono basi su cui strutturare le residenze delle compagnie. Prove aperte, confronto con gli artisti, incontri e dibattiti sui temi degli spettacoli, sono azioni mirate per la crescita dello sguardo critico del pubblico di riferimento e che, contestualmente, permettono alle compagnie di misurarsi con culture teatrali diverse. Azioni di formazione e di educazione del pubblico con attenzione al pubblico giovane e ai linguaggi contemporanei:

  • Organizzazione di incontri pre e post spettacolo per approfondire le tematiche, insieme alle compagnie, degli spettacoli proposti in cartellone
  • LABORATORIO GENESI DI UNO SPETTACOLO
    Gli attori della Compagnia MaMiMò incontrano i ragazzi in un laboratorio di preparazione alla visione dello spettacolo. All’interno di una lezione-dibattito verranno presentati i temi presenti nel testo e analizzati in modo interattivo insieme agli alunni. Saranno svelate alcune curiosità in merito alla messinscena, al processo creativo di trasformazione di un testo in drammaturgia per la scena, all’arte della recitazione e al mestiere dell’attore e del regista.
  • Stage estivo intensivo della durata di una settimana rivolto al pubblico del Teatro Piccolo Orologio con particolare attenzione agli under 30. Un’esperienza formativa totalizzante rivolta a chi è alla ricerca di un percorso di perfezionamento tecnico e teatrale.
  • Coinvolgimento del Liceo Artistico "G. Chierici" di Reggio Emilia nella progettazione e realizzazione di elementi scenografici delle produzioni della Compagnia MaMiMò. Per la produzione "Nessuna pietà per l’arbitro", n. 3 classi del Liceo sono state coinvolte attivamente, insieme agli attori, ai registi e al drammaturgo, fin dalle fasi di analisi del testo e di progettazione delle scenografie. Antonio Panzuto, scenografo dello spettacolo, ha tenuto una lezione agli studenti, confrontandosi con le loro idee di scenografie e analizzando i loro bozzetti. Le classi coinvolte hanno infine partecipato ad una prova aperta dello spettacolo, confrontandosi attivamente con la compagnia.
  • Laboratori, organizzati insieme alla compagnia 7/8 chili in occasione delle repliche dello spettacolo "Ciak", per avvicinare il pubblico al teatro di figura attraverso la sensibilizzazione ad un uso creativo della tecnologia. I laboratori, basati sulla tecnica della falsa prospettiva e dello stop motion, stimoleranno i partecipanti a riflettere ed elaborare le proprie sensazioni e riflessioni, coinvolgendoli anche in azioni pratiche nella creazione di brevi video.
  • Laboratorio del far finta rivolto a insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sulle tecniche base del linguaggio teatrale: in un’alternanza di lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche si attraverseranno i concetti fondamentali del fare teatro a scuola e i linguaggi teatrali che possono essere utilizzati in classe come metodologia interattiva per la trasmissione di contenuti o come strumenti di elaborazione di un percorso teatrale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/11/13 15:50:00 GMT+2 ultima modifica 2017-11-13T17:17:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?