Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Programma 2017 di DOM - La Cupola del Pilastro/Laminarie

Contesto: la nuova stagione di DOM che viaggia dentro e fuori il Pilastro

“Il contesto è la connotazione di un luogo. A noi interessa creare i presupposti per poter stare nel luogo – DOM – e per portarvi artisti che vi si confrontino in modi diversi, creando ognuno la propria connotazione, il proprio contesto.
ESAGERA - spettacolo di LAMINARIEIl gioco che la parola Contesto ci permette di applicare ha diverse pieghe: Contesto come luogo, Contesto come contestare, Contesto come con il testo. Fermiamoci a queste tre parole - luogo, contestare, testo - costituiscono una dinamica che riguarda la scena.

Se l’artista lavora portando con sé il segno del proprio stare nel teatro, il luogo non rimarrà un mero contenitore”.  (Febo Del Zozzo)

Contesto è il titolo della stagione di Laminarie per il teatro DOM la cupola del Pilastro, che ha visto, da febbraio ad aprile 2017, un fitto calendario di residenze artistiche, incontri pubblici, progetti internazionali e spettacoli site-specific in anteprima assoluta. All’interno della programmazione artistica notevole importanza hanno avuto le residenze, che sono state in tutto tre.
Gli ospiti chiamati si sono messi in gioco e hanno apportato la propria idea di “contesto” a stretto contatto con il rione Pilastro e in relazione allo spazio del teatro in cui ha sede la compagnia teatrale bolognese. Pratiche, riflessioni in cui il loro fare artistico ha incontrato la poetica della compagnia instaurando una reciprocità sia per l’artista in residenza sia per Laminarie.
Si sono potute conoscere le fasi di creazione dell’attività proposta a partire dall’idea originaria pensata fino alla presentazione conclusiva, aperta al pubblico. Tutte e tre le residenze sono state accompagnate da un incontro - Dialogo sulla residenza - in cui sono stati invitati critici, esperti e studiosi di varie discipline che assieme al direttore artistico Febo Del Zozzo e a Sara Fulco, la curatrice dei tre report, hanno raccontato l’incedere della residenza. Notiamo infatti che questi Dialoghi sono stati calendarizzati prima dell’esito conclusivo proprio perché nella proposta di Laminarie c’è la volontà di continuare a riflettere su una combinazione importante, intrinseca al concetto stesso di permanenza.
Il proseguire del tempo connesso al procedere dell’attività di creazione, del respiro duraturo e dilatato dell’artista nel momento in cui ha la possibilità di fermarsi e dare forma al proprio lavoro. Un processo che alimenta anche il teatro ospitante attraverso l’avvio di questa relazione residenziale che termina con uno spettacolo, che tuttavia non rappresenta il punto d’arrivo ultimo bensì la conclusione di un iter artistico, la punta estetica, politica e morale nel suo essere; un cammino artistico denudato, che scopre l’importanza dell’azione, del tempo e della riflessione.

  • PRIMA RESIDENZA ARTISTICA: Amira-Géhanne Khalfallah
    17 febbraio
    ore 19 - Dialogo sulla residenza con Amira-Géhanne Khalfallah, Piersandra Di Matteo - Teorico di arti performative, Febo Del Zozzo-Laminarie, Sara Fulco - curatrice report residenze artistiche. A seguire presentazione di Les mots des autres spettacolo site-specific di Amira-Géhanne Khalfallah
    Progetto di LAMINARIE in collaborazione con Europe Grand Central.
  • SECONDA RESIDENZA ARTISTICA: Yoshito Ohno
    7 marzo ore 19 - Dialogo sulla residenza con Yoshito Ohno, Giovanni Peternolli - presidente Centro Studi d'Arte Estremo Orientale di Bologna, Febo Del Zozzo- Laminarie, Sara Fulco - curatrice report residenze artistiche.
    10 marzo  ore 21 presentazione di Jokyo spettacolo site-specific di Yoshito Ohno e Febo Del Zozzo
    Progetto di LAMINARIE in collaborazione con l'Archivio Kazuo Ohno - Dipartimento di Arti - visive, performative e mediali.
  • TERZA RESIDENZA ARTISTICA: Isabel Cuesta Camacho
    4 aprile ore 19 - Dialogo sulla residenza con Isabel Cuesta Camacho, Lucia Medri - Teatro e critica, Febo Del Zozzo - Laminarie, Sara Fulco - curatrice report residenze artistiche. A seguire dimostrazione di lavoro dell’artista.
    8 aprile ore 21 - Impronte spettacolo site-specific di Isabel Cuesta Camacho


Contesto è un progetto di Laminarie realizzato con il contributo di: Comune di Bologna, Regione Emilia Romagna – Assessorato Cultura, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna. Cofinanziato dal programma Europa Creativa dell'Unione europea nell'ambito del progetto Europe Grand Central.

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/02/2017 — ultima modifica 07/07/2017

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali