Centro di Residenza Emilia-Romagna

L’Arboreto Teatro Dimora di Mondaino e La Corte Ospitale di Rubiera
Geolocation Latitude: 43.8540937 Longitude: 12.6687146

Il Centro di Residenza della Regione Emilia-Romagna nasce dal dialogo fra L'arboreto - Teatro Dimora di Mondaino e La Corte Ospitale di Rubiera e sancisce l’unione di due realtà storiche dell’Emilia-Romagna che hanno sempre lavorato per diventare (più) grandi e sviluppare buone pratiche di cultura delle residenze negli scenari nazionali e internazionali. Un rigoroso, costante e prezioso progredire di esperienze e riconoscimenti istituzionali, artistici e organizzativi che hanno permesso a Mondaino e a Rubiera (piccoli paesi di provincia) un crescente accumulo di competenze e trasmissione del sapere verso i centri, e di divenire nel tempo due strutture di eccellenza nel panorama delle residenze, e non solo.
Luoghi e progetti di elaborazione dei pensieri e delle azioni che nel precedente triennio (2015-2017), da Titolari di Residenze, hanno maggiormente insistito sulla specificità e il valore innovativo delle residenze (spazi e tempi da dedicare agli artisti per indagare sulle proprie scelte e nutrire di continuo i processi di creazione) per sostenere le naturali relazioni e i passaggi di conoscenze fra ricerca e formazione, degli artisti e del pubblico. Crediamo che la natura del Centro di Residenza possa interpretare con autorevolezza il compito di laboratorio del contemporaneo, necessario alla riflessione e alla risoluzione delle contraddizioni del proprio tempo, oltre i confini, i generi, nei sentieri tracciati dagli (inevitabili) sguardi multidisciplinari.

L'Arboreto - Teatro Dimora di Mondaino

Dal 1998 l’Arboreto è un centro teatrale riconosciuto a livello nazionale e internazionale per la qualità e la complessità delle attività, che ha scelto come sede e comunità di riferimento Mondaino (piccolo paese di 1.471 abitanti) nella Valle del Conca, sul confine fra Romagna e Marche. Una residenza-laboratorio (due foresterie, un moderno teatro costruito nel 2005 e nove ettari di parco) per comprendere le diverse espressioni, mettendo in evidenza l’ispirazione e i processi, le teorie e le pratiche, prima ancora dei risultati. I programmi annuali (residenze creative, prove aperte al pubblico, formazione professionale per artisti e pubblico, relazioni con i cittadini e le Associazioni culturali e sociali del territorio, progetti speciali con gli insegnanti e gli studenti delle scuole elementari e medie, incontri e presentazioni di libri; progetti di rete regionale, nazionale e internazionale) coinvolgono un numero straordinario di artisti, organizzatori, tecnici, critici, cittadini e spettatori, attività economiche e commerciali, che da sempre condividono la filosofia del "Teatro nel bosco".

La Corte Ospitale di Rubiera

La Corte Ospitale è impresa di produzione teatrale, riconosciuta dal Mibac, e residenza per artisti attenta alla drammaturgia contemporanea e ai nuovi linguaggi della scena. L'Associazione ha sede a Rubiera (RE), all'interno di un complesso monumentale del XVI secolo adibito a polo culturale, a seguito di un attento restauro che lo ha dotato di attrezzature all'avanguardia. La struttura, luogo prioritario dove si sviluppa il progetto residenziale, ha la disponibilità di 4 sale prove attrezzate e una foresteria in grado di ospitare 70 persone contemporaneamente. Grazie a una convenzione con il Comune di Rubiera, l’associazione gestisce il Teatro Comunale Herberia. La Corte Ospitale accoglie compagnie in residenza al lavoro sulle proprie creazioni, anche allo scopo di contribuire alla ricerca e sperimentazione dei nuovi linguaggi della scena contemporanea, laboratori che coinvolgono il territorio, spettacoli, collabora con associazioni locali.

Progetto 2018-2020

Il Centro di residenza L'arboreto - Teatro Dimora | La Corte Ospitale definirà per il triennio 2018-2019 un nuovo mosaico di relazioni con l’intenzione di favorire i legami di prossimità fra i differenti comparti del sistema regionale e nazionale delle arti sceniche, favorendo la filiera virtuosa: Ricerca, Produzione, Promozione.
L’arboreto - Teatro Dimora e La Corte Ospitale intendono sostenere l’attività del Centro di Residenze con le seguenti azioni:

  • Contribuire all'evoluzione dei linguaggi della scena contemporanea attraverso il confronto tra i maestri e le nuove generazioni di artisti.
  • Contribuire al ricambio generazionale con azioni di sostegno e accompagnamento a una nuova generazione di artisti cui spesso è precluso, o di difficile attuazione, l’accesso al confronto con professionisti e dinamiche professionali della produzione teatrale.
  • Creare scambi virtuosi con l’Europa, aprendo a residenze internazionali e al confronto con strutture internazionali.
  • Creare opportunità concrete per la drammaturgia contemporanea.
  • Offrire spazi e opportunità a tutte le forme e i contenuti delle arti sceniche, compreso al circo contemporaneo.
  • Sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata all'allestimento scenico.
  • Abitare il territorio con le proposte artistiche; coinvolgere nuovi target di pubblico; contribuire a considerare l’arte in generale, e ogni sua espressione in particolare, protagoniste necessarie di una società sana.
  • Offrire a gruppi di artisti di diverse discipline opportunità di ricerca e confronto con altre esperienze, non finalizzate alla creazione, in momenti non episodici ma continuativi di residenze che hanno per obiettivo la ricerca del linguaggio fine a sé stessa.

Fra Mondaino e Rubiera si realizzerà un programma annuale dove danza, teatro, scrittura scenica e drammaturgia, musica, arti performative e circo contemporaneo saranno i campi di applicazione, studio e ricerca. Il progetto si svilupperà attraverso attività nelle sedi, collaborazioni con i Teatri e le Istituzioni culturali della Regione Emilia-Romagna, partenariati con i Centri di Residenza e le Residenze per Artisti nei Territori di altre Regioni Italiane, progetti di rete nazionali e internazionali per la valorizzazione delle culture delle residenze.

L'Arboreto - Teatro Dimora di Mondaino e La Corte Ospitale di Rubiera lavoreranno per fortificare le potenzialità di un Centro di Residenza con l’impegno anche di creare dialoghi virtuosi con la produzione e la circuitazione delle opere, inizialmente custodite nei luoghi e progetti di residenza.

Attività di residenza nell'anno 2018

Il programma annuale del 2018, è stato caratterizzato da un’iniziale convergenza delle rispettive attività, in corso d’opera, delle due Associazioni culturali che si sono strutturate in ATS per l’edificazione del Centro di Residenza.

Nel 2018, e per i prossimi tre anni, L'arboreto-Teatro Dimora, indagherà una nuova modalità di lavoro e di passaggi fra le attività di residenza e formazione. Nei periodi di accoglienza della coreografa Silvia Gribaudi e del regista Armando Punzo, ad esempio, i due artisti realizzeranno residenze creative per la ricerca e la verifica dei processi creativi destinati alla produzione di nuove opere e, contemporaneamente, laboratori di formazione e trasmissione del sapere aperti ai cittadini di Mondaino e della Valle del Conca, con Silvia Gribaudi, a giovani attori e registi della scena italiana con Armando Punzo. Residenze creative e laboratori di formazione per rinnovare la volontà di costruire nel tempo alcuni processi fuori formato, affrontando gli intrecci fra ricerca e produzione di senso, residenze creative e laboratori di formazione: per gli artisti, nelle relazioni con il pubblico, i territori e le comunità.

La stessa direzione è intrapresa da La Corte Ospitale che immagina una nuova modalità di residenza in formazione per artisti che possano beneficiare di un percorso di formazione permanente non finalizzato alla creazione, che abbia per guida Danio Manfredini, maestro riconosciuto di generazioni di artisti: mettiamo a sistema quello che abbiamo visto accadere in anni di esperienza residenziale, ovvero la ricerca da parte degli artisti residenti di un confronto diretto con Manfredini, l’accesso alle sue tecniche di lavoro, la condivisione con lui del significato di essere artista oggi. Lo facciamo mettendo a disposizione degli artisti residenti a Rubiera e a Mondaino un percorso annuale che sarà replicato nelle successive annualità, di formazione e ricerca a partire dal repertorio, perché riteniamo che un percorso di ricerca non episodico, ma continuativo, possa costituire un prezioso bagaglio del cammino degli artisti che parteciperanno. Una modalità simile che trova punti tangenti tra residenza e formazione, è il percorso che immaginiamo sul linguaggio del circo contemporaneo: un laboratorio permanente di ricerca sul linguaggio stesso del circo, riservato ad artisti affermati, con apertura ad allievi delle scuole di circo nazionali e internazionali, che si ritagliano un tempo di residenza pura, non finalizzata alla creazione, affiancati da tutor nazionali e internazionali.

Programma Sintetico Attività di Residenza 2020

residenze creative, prove aperte, incontri, progetti di rete, documentazione

Scarica il Programma  (pdf171.35 KB)

Gli spazi dedicati all'attività di residenza

Associazione culturale l’arboreto
Via Arboreto 6, 47836 Mondaino (RN)
1 Foresteria con 15 posti letto, cucina attrezzata, sala mensa/riunioni

Teatro Dimora
Capienza: 99 posti.
Dimensioni: sala 20x12 mt, 239 mq; foyer 48 mq; magazzino 30 mq; camerini 33mq.
Servizi forniti: sala teatrale attrezzata con dotazione audio, luci e video; spazio scenico dotato di graticcio e pedana palco modulabile; tribuna telescopica a scomparsa; 2 sale camerini con un totale di 8 postazioni; 2 servizi igienici, 4 box doccia; porticato per incontri e convivio; servizio Wi-Fi e postazioni internet; spazi ubicati ad uno stesso livello e quindi accessibili a persone disabili; servizi igienici per pubblico; parcheggio interno con 25 posti auto. 

Teatro Sociale Novafeltria
Via Giuseppe Mazzini 69, 47863 Novafeltria (RN)
Capienza: 220 posti.
Dimensioni: larghezza del boccascena 6.50 mt; larghezza minima del palco 9.73 mt; profondità del palco dal boccascena alla linea murale di fondo 7.13 mt + 1.85 mt di proscenio; altezza graticcia 8/9 mt; declivio placo 6%; il teatro è provvisto di sipario con apertura e chiusura manuali a sinistra del palco; quintatura all'italiana composta da 4 quinte per lato e fondali neri; il teatro non dispone di buca d’orchestra.
Servizi forniti: sala teatrale all'italiana con 3 ordini di palchi; ridotto del teatro per incontri, esposizioni e convivio; accesso diretto carico e scarico zona palco; 12 camerini con servizi igienici; servizi igienici per pubblico; zona bar; ascensore per accesso disabili.

L’Ospitale (La Corte Ospitale)
Via Fontana 2, Rubiera (MO)
1 Foresteria con 70 posti letto, cucina attrezzata, sala mensa/riunioni
4 sale prove da un minimo di 50 posti a un massimo di 100 posti
Dimensioni: da un minimo di 80 mq circa a un massimo di 180 mq circa
Servizi forniti: tutte le sale sono dotate d’impianto di amplificazione e luci di sala. Sono consentiti allestimenti minimi con impianti illuminotecnici aggiuntivi. Servizio Wi-Fi e postazioni internet; in ogni sala è possibile prevedere le aperture al pubblico.

Teatro Herberia (La Corte Ospitale)
Piazza Gramsci 1/b, Rubiera (MO)
Capienza: da un minimo di 110 a un massimo di 415.
Dimensioni palco: assetto minimo 80 mq, assetto massimo 200 mq.
Graticcia metallica sopra tutto il teatro (palco e sala) con sistema di aggancio a foro presagomato e doghe disposte parallele al sipario, 7 americane elettriche ritornate motorizzate (4 in sala e 3 in palco), 2 tiri scenici motorizzati (riposizionabili compatibilmente alla struttura architettonica). Il palco è modulare e dispone di buca d’orchestra.

Contatti

L’arboreto - Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia-Romagna

L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino
Telefono e fax 0541 624003 - Email info@arboreto.org - Web www.arboreto.org

La Corte Ospitale di Rubiera
Telefono 0522 621133 - Fax 0522 262343 - Email info@corteospitale.org - Web www.corteospitale.org

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/14 11:35:00 GMT+2 ultima modifica 2020-02-18T17:10:54+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?