Forever Young 2020, vince "La Gloria" di Fabrizio Sinisi

La terza edizione del concorso della Corte Ospitale dedicato alle nuove creazioni delle giovani compagnie

Il 7 e 8 ottobre La Corte Ospitale di Rubiera ha ospitato la terza edizione di Forever Young, il concorso dedicato alle nuove creazioni di giovani compagnie che hanno usufruito di periodi di residenza artistica nel corso dell'anno.
Cinque gli spettacoli delle compagnie finaliste selezionate tra oltre 160 candidature pervenute.

Alla fine dei due giorni della kermesse, alla compagnia decretata vincitrice dalla giuria qualificata di operatori ed esperti del settore è stato riconosciuto un premio di produzione pari a € 8.000; in più la Corte Ospitale accompagnerà la compagnia nella distribuzione dello spettacolo vincitore per la stagione seguente.
A seguito di un accordo stretto con l’associazione Hystrio, lo spettacolo vincitore sarà anche ospitato a Milano all’interno delle giornate dedicate al Premio Hystrio nel 2021.

La giuria, composta da Claudia Cannella (Hystrio), Giulia Guerra (La Corte Ospitale), Carlo Mangolini (Teatro Stabile del Veneto), Fabio Masi (Armunia), Gilberto Santini (AMAT), Fabio Biondi (L’Arboreto-Teatro Dimora) e Giulia Delli Santi (Teatro Pubblico Pugliese), ha assegnato la vittoria allo spettacolo "La Gloria" di Fabrizio Sinisi, regia Mario Scandale, interpretato da Il Crepuscolo, con un trio ben affiatato di giovani attori.

Lo spettacolo racconta un giovane Adolf Hitler, visto in un periodo quasi sconosciuto della sua vita, quando, nel 1907, appena ventenne, insieme all’amico August Kubizek, si trasferì da Linz a Vienna: lui con lo scopo di entrare all’Accademia di Belle Arti per diventare un grande pittore, l’altro per essere ammesso al Conservatorio.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/10/28 15:50:00 GMT+1 ultima modifica 2020-10-28T15:50:33+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?