12esima edizione di Live Works e 4a edizione della Agitu Ideo Gudeta Fellowship al via

Tornano i due progetti di Centrale Fies
Tornano le due Open Call a cura di Centrale Fies, con scadenza per le candidature fissata al 29 marzo 2024.
La  prima è la 12° edizione di LIVE WORKS, la Free school of Performance di Centrale Fies dedicata all’approfondimento pratico e teorico dei confini delle arti performative, a cura di Barbara Boninsegna (direttrice artistica e founder di Centrale Fies) e Simone Frangi (ricercatore, critico e curatore).
Ideata nel 2013 da Centrale Fies in collaborazione con Viafarini, LIVE WORKS è una piattaforma dedicata alle pratiche contemporanee live che contribuiscono all’approfondimento e all’ampliamento della nozione di performance, seguendo l’attuale spostamento del performativo e delle sue cifre.

I progetti selezionati saranno 6 e ciascun progetto avrà a disposizione:
● una fellowship annuale di 3.000,00 €
● la partecipazione al Kick Off Seminar nei giorni 19-20-21 luglio 2024, durante il Live Works
Summit 2024*
● una residenza individuale di 15 giorni a Centrale Fies
● una residenza collettiva insieme a tutti i progetti selezionati, a Centrale Fies, nell’estate 2025 con presentazione delle performance durante il Live Works Summit 2025
La seconda Open Call è per la Agitu Ideo Gudeta FELLOWSHIP, un progetto di Centrale Fies e Razzismo Brutta Storia in collaborazione con BHMF per LIVE WORKS – Free school of Performance.
Scadenza anche in questo caso fissata al 29 marzo 2024.

Nella Board curatoriale del bando Mackda Ghebremariam Tesfaù (ricercatrice e collaboratrice di Razzismo Brutta Storia), Justin Randolph Thompson (artista, co-fondatore del collettivo curatoriale BHMF/The Recovery Plan), Barbara Boninsegna (direttrice artistica e founder di Centrale Fies), Simone Frangi (ricercatore, critico e curatore).

La Agitu Ideo Gudeta Fellowship nasce dallo sforzo congiunto di Centrale Fies e Razzismo Brutta Storia e con la collaborazione di BHMF. Con l’appoggio della famiglia, siamo onorati di poter nominare questa Fellowship ad Agitu Ideo Gudeta, vittima di un femminicidio arrivato ad interrompere una vita di lotta e forza, dedicata ad una pratica ecologica illuminata, alla giustizia sociale e al rispetto dellз altrз.
L’obiettivo della borsa è quello di creare strumenti utili a contrastare le discriminazioni etno-razziali nel mondo della ricerca artistica performativa, facilitando l’accesso di soggetti razzializzati*. Pensata come una forma di affirmative action, la Agitu Idea Gudeta Fellowship non nasce tanto dall’esigenza di favorire la diversità in campo artistico affinché esso rispecchi meglio la realtà sociale, quanto dalla consapevolezza che l’assenza di tale diversità è legata a fattori materiali e simbolici concreti.
In questo senso, la Fellowship si propone di fare un passo nella direzione dell’abbattimento di tali barriere. La Fellowship sarà assegnata a unə artistə che verrà inseritə nel percorso di residenza, ricerca e promozione fornito da Centrale Fies nell’ambito della undicesima edizione di LIVE WORKS - Free School of Performance.
LIVE WORKS è una piattaforma dedicata alle pratiche contemporanee live che contribuiscono all’approfondimento e all’ampliamento della nozione di performance, seguendo l’attuale spostamento del performativo e delle sue cifre.
Il progetto selezionato avrà a disposizione:
● una fellowship di 3.000,00 €
● la partecipazione al Kick Off Seminar nei giorni 19-20-21 luglio 2024, durante il Live Works Summit 2024**
● una residenza individuale di 15 giorni a Centrale Fies
● una residenza collettiva insieme a tutti i progetti selezionati a Centrale Fies nell’estate 2024 con presentazione delle performance durante il Live Works Summit 2025.
Info e documenti per entrambe le call sul sito dedicato

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-02-13T15:47:43+01:00
Questa pagina ti è stata utile?