Paola Bianchi al Teatro Dimora con OtherNess

La prima residenza artistica del teatro di Mondaino dopo il lockdown

Le immagini della residenza creativa di Paola Bianchi al Teatro Dimora su sguardimora, il tumblr ufficiale della struttura.

La coreografa e danzatrice Paola Bianchi è la prima artista ad essere in residenza nel teatro nel bosco di Mondaino dopo i quattro mesi di lockdown che hanno tenuto in stand-by la maggior parte dei luoghi e dei corpi. OtherNess, uno dei tasselli che va a comporre il macro progetto ELP, è un solo che si origina da uno sguardo multiculturale. La ricerca di Paola si apre oltre i confini occidentali e il nuovo archivio di immagini, ancora in via di sviluppo, sul quale lavorerà per la ricerca coreografica, si fa carico di un immaginario che pur provendo da luoghi spesso vicini, corrisponde ad altri mondi e ad altre visioni. “Ho chiesto ad alcune persone provenienti da paesi stranieri quali fossero le immagini pubbliche impresse nella loro retina che anche dopo molto tempo continuano a essere vive nella memoria visiva. Immagini che hanno attraversato mari e terre per chilometri e chilometri, superando confini, luoghi e nazioni, custodite negli occhi, fissate nella memoria di esseri umani erranti” ci racconta Paola e sottolinea che nella sua visione i colori dominanti sulla scena saranno di nuovo il bianco e il nero ma cambiati di posto. Allora quelle immagini, scelte per essere incarnate nelle posture che andranno a comporre la scrittura coreografica, non saranno solo degli “oggetti” per la danza; al contrario il medium fotografico sembra andare a costruire un ulteriore livello, una metafora, per quel frame seriale dentro cui si iscrive il progetto. Infatti se nella fotografia il positivo che vediamo corrisponde al negativo che lo svela, si potrebbe dire che questa tensione scorre tra il primo solo Ekphrasis e il nuovo OtherNess. I due differenti immaginari, che fanno da humus creativo per le due composizioni, vivono in una sorta di simbiosi e a farsi medium è il corpo stesso.

Lo spazio in cui Paola si muove è delimitato da un perimetro circolare di piccole dimensioni. Lì, concentrato più spesso nel centro di quella circonferenza che fa da perno vitale alle azioni, il corpo si muove pulsante, carico di una tensione che prova a trovare una via di fuga dall’immobilità, rompendo quella stasi congelante che lo scatto fotografico impone. 

Intorno la vicinanza degli sguardi si fa inquieta e potente, con un senso che si carica emozionalmente, ma anche politicamente: essere di nuovo insieme ad altri in uno spazio ad assorbire la bellezza di un’azione creativa ancora in gestazione. 

OtherNess è un progetto di residenza condiviso da 

L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia-Romagna, Centro di Residenza della Toscana (Armunia Castiglioncello- CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro), OrienteOccidente – Incontri internazionali di Rovereto

Realizzato con il contributo di
ResiDance XL – Luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche
azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore, coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/16 10:55:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-16T11:43:43+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi?