Residenza artistica - Centro di residenza
C.U.R.A.

Descrizione

C.U.R.A. – Centro Umbro di Residenze Artistiche nasce nel 2018 dalla volontà di 5 soggetti della regione Umbria, La Mama Umbria International di Spoleto, Gestioni Cinematografiche e Teatrali/ZUT! di Foligno,  Indisciplinarte srl di Terni, Centro Teatrale Umbro di Gubbio e Micro Teatro Terra Marique di Perugia, attivi da anni nell’ambito delle discipline dello spettacolo dal vivo, eterogenei per dislocazione geografica e vocazione estetica, che dal 2015 offrono soluzioni innovative di ricerca e sviluppo nell’ambito delle arti performative con artisti nazionali e internazionali.
Già titolari di residenza artistica della Regione Umbria nel triennio 2015-2017, dopo la prima esperienza di collaborazione nel corso di questo primo periodo, hanno maturato la volontà di dar vita ad un progetto comune, costituendosi come ATS ed elaborando ​C.U.R.A. come progetto complesso e organismo multiforme che mira a ottimizzare e condividere le risorse in campo, creando un modello unico e innovativo per rafforzare il ruolo della Regione Umbria in ambito nazionale nel settore dello spettacolo dal vivo e creare le condizioni per favorire crescita e sviluppo del tessuto artistico regionale al livello nazionale e internazionale.
Nel 2022 il progetto C.U.R.A. è stato riconfermato come Centro di Residenza riconosciuto da MiC e Regione Umbria nell’ambito del progetto nazionale di Residenze artistiche del FNSV fino al 2024.

C.U.R.A. realizza residenze multidisciplinari, percorsi di incubazione e di accompagnamento drammaturgico di nuove idee e creazioni, con particolare interesse per progetti che promuovono una ibridazione dei linguaggi e  intersezioni con le nuove tecnologie.
Realizza workshop intensivi per professionisti del teatro, della danza e delle arti performative. Promuove lo sviluppo di azioni di scouting, dedicate ad artisti giovani e progetti emergenti, e processi creativi nello spazio pubblico e site specific, accompagnati da pratiche di mediazione con il pubblico grazie alla creazione di spazi di incontro e approfondimento legati ai linguaggi contemporanei delle arti performative.
Propone call nazionali e internazionali per favorire nuove opere e percorsi di ricerca.
Gli enti che compongono il CdR promuovono inoltre percorsi di sensibilizzazione attraverso le arti con residenze e presentazioni di spettacoli e performance dedicati al tema delle fragilità e all’inclusione, anche tramite laboratori accompagnati da momenti di scambio e dialogo col supporto di istituzioni pubbliche e altri enti nazionali culturali e sociali.

  • CHI SIAMO

LA MAMA UMBRIA INTERNATIONAL fondata nel 1990 da Ellen Stewart, fondatrice e direttrice artistica de La MaMa di New York, La MaMa Umbria, centro studi internazionale e residenza artistica  è da sempre impegnata nella promozione di scambi e collaborazioni tra artisti e gruppi di varie nazionalità e provenienze. Nel corso degli  anni di attività, ha presentato e organizzato moltissimi eventi culturali, spettacoli di teatro e danza, concerti, mostre, conferenze, corsi e Festival.  Negli ultimi 25 anni ha avviato corsi e Master di alta formazione, il Symposio per Registi, e il corso per scrittori e drammaturghi, coinvolgendo docenti e artisti di fama internazionale. Ospita artisti e compagnie internazionali in residenza creativa a Spoleto. Membro fondatore del Centro Italiano ITI (International Theatre Institute).

GESTIONI CINEMATOGRAFICHE E TEATRALI/ZUT! è un’impresa culturale che lavora alla ideazione, organizzazione e curatela di progetti artistici e culturali tramite un modello multidisciplinare di ibridazione dei linguaggi performativi e dell’arte contemporanea e delle nuove tecnologie digitali. Dirige percorsi di formazione ed educazione artistica e creativa dedicati alle giovani generazioni e per il pubblico in collaborazione con scuole e istituti scolastici cittadini. Si occupa di progetti di rigenerazione del territorio e delle periferie attraverso processi artistici e culturali e percorsi di arte nello spazio pubblico, in collaborazione con enti locali e artisti nazionali e internazionali. Realizza progetti di comunità e inclusione sociale dedicati a persone fragili e in contesti svantaggiati con enti e professionisti nazionali. Promuove eventi e manifestazioni in ambito teatrale, musicale e video in collaborazione con enti locali, associazioni culturali e sociali.

INDISCIPLINARTE è un’impresa culturale che si occupa di curatela e produzione artistica, progettazione culturale europea e sviluppo territoriale e lavora in continua interazione con una consolidata rete di soggetti nazionali ed internazionali. Indisciplinarte raccoglie professionalità diverse e complementari e ha per obiettivo generare creatività, mobilità, immaginazione e intuizione come stimolo cruciale per lo sviluppo economico e sociale dei territori.

CENTRO TEATRALE UMBRO fondato nel 2000 a Goregge una piccola frazione di Gubbio (PG). Goregge è legata al mondo da una impervia strada bianca e rappresentava quel luogo completamente isolato, rurale, dove per noi fosse possibile darsi il tempo di perseguire una visione, lontano dalle congestioni della città, un luogo che rispondesse all’esigenza di ricerca e di sperimentazione teatrale, necessarie per definire la propria identità artistica e umana. Dal 2007 cura il festival di formazione attoriale professionale “Di umanità, si tratta”. Contemporaneamente lo spazio diventa luogo di allestimenti e preparazione di spettacoli di compagnie, o dei singoli artisti.

MICRO TEATRO TERRA MARIQUE è un’associazione di promozione sociale e culturale nata dall’interesse di un gruppo di ragazzi a sperimentare e approfondire lo studio dell’arte teatrale con l’intento di promuovere e sviluppare le forme contemporanee dei linguaggi dell’arte ed in particolare del teatro, in quanto espressione delle culture dei popoli e dell’essere umano nella relazione tra attuante e testimone. Punto di partenza della sua attività è il sistema teatrale della Biomeccanica Teatrale di Mejerchol’d. Dal 2004 Micro Teatro si è fusa con il Centro Internazionale Studi di Biomeccanica Teatrale, diventandone di fatto il braccio operativo e amministrativo.

  • MISSION

C.U.R.A. racchiude nel suo nome il nodo cardine del progetto: la volontà di istituire delle nuove pratiche per curare e favorire lo sviluppo di identità creative e di nuove progettualità con strumenti innovativi che rispondano alle esigenze degli artisti, dei mediatori culturali e della società contemporanea con cui il tutto si confronta. Obiettivo è infatti mettere a sistema e capitalizzare tutto il patrimonio costruito negli anni e moltiplicarlo per un superamento delle posizioni individuali verso un orizzonte comune.

La convinzione è che sia giunto il momento di costruire un sistema umbro riconoscibile, un modello di cooperazione e scambio tra le organizzazioni aderenti, che collabora attivamente su strategie a lungo termine promuovendo la mobilità di idee e progetti artistici.

  • IL PROGETTO

Il progetto si articola in residenze multidisciplinari, percorsi di incubazione ma anche accompagnamento drammaturgico delle nuove idee e creazioni con particolare interesse per progetti che promuovano intersezioni con le nuove tecnologie. Parallelamente vengono sviluppati e promossi workshop e call per nuove produzioni, azioni di scouting, processi creativi nello spazio pubblico e site specifc, accompagnati da pratiche di mediazione con il pubblico grazie alla creazione di spazi di incontro e approfondimento legati ai linguaggi contemporanei delle arti performative.

  • GLI SPAZI

Gli spazi gestiti dagli enti che fanno parte del Centro costituiscono una costellazione significativa che si sposta in diversi territori della regione (Foligno; Spoleto; Gubbio; Perugia). Luoghi differenti all’interno dei quali sperimentare nuove pratiche per la crescita e il sostegno del panorama artistico.

Spazio ZUT! a Foligno

Creative Hub Cantiere Oberdan e La Mama Umbria International a Spoleto

Pieve San Giovanni Battista a Gubbio

  • NETWORK E PARTNER

Le numerose partnership e cooperazioni con professionisti e centri di residenza della rete italiana e internazionale inoltre fanno da corollario a un progetto ambizioso di rinnovamento del sistema di produzione artistica in cui sollecitare lo scambio e la mobilità artistica come pratica di crescita e professionalizzazione degli artisti. C.U.R.A. mira infatti a facilitare il processo di internazionalizzazione dei progetti artistici con particolare attenzione per i giovani artisti agli inizi del loro percorso favorendo un sistema efficace di promozione e divulgazione delle diverse azioni previste nel progetto del centro.

Dove siamo

Galleria fotografica

News

 News

Next Generation – Incubatore per lo sviluppo di nuove idee di performance. Bando di selezione 2024 per progetti ancora in fase di incubazione.
Scadenza: 17 maggio 2024.

Pubblicato il 19 Aprile 2024, da C.U.R.A.

Bandi

Next Generation 2024 – open call

Next Generation – Incubatore per lo sviluppo di nuove idee di performance. Bando di selezione 2024 per progetti ancora in fase di incubazione.

Pubblicato il 11/04/2024 13:45
Scadenza termini partecipazione 17/05/2024 00:00
CHIUSO